InStrada

per conoscere chi è senza dimora

InStrada è un progetto di ricerca che nasce dalla necessità di scendere sul campo e conoscere le persone senza dimora nel territorio della Capitale, per comprendere le barriere che incontrano nell’accesso alle misure di sostegno al reddito ed alle cure mediche, ed informarle sui loro diritti

L’emergenza Covid-19 ha aumentato il numero di persone che vivono in condizioni di insicurezza economica ed abitativa, mettendo ulteriormente in evidenza la difficoltà per il sistema sanitario e di welfare di raggiungere i più vulnerabili. Già nel 2014 l’indagine ISTAT sulle persone senza dimora mostrava che solo il 9,4% riceveva un sussidio statale. Inoltre, dall’indagine Raccontami 2014 è emerso che il 32% delle persone senza dimora di Roma non si è rivolto a nessun servizio sanitario pur essendo malato

Ora più che mai è fondamentale che i ricercatori si mettano concretamente al servizio del pubblico, ed insieme ai cittadini, scendano “in strada” per raccogliere informazioni utili a migliorare l’inclusività del sistema sanitario e di welfare, ed informare le istituzioni e i decisori politici generando un impatto reale

L’iniziativa comprende un’indagine qualitativa che coinvolgerà persone senza dimora ed esperti nell’ambito dell’offerta dei servizi a loro dedicati, seguita da un’indagine campionaria tramite questionario sulla popolazione di persone senza dimora. I questionari saranno distribuiti da coordinatori supportati da volontari, offrendo un’opportunità ai cittadini di conoscere chi vive in strada, contribuendo a combattere pregiudizi e stereotipi

Infine, InStrada non è solo un progetto di ricerca, ma anche un intervento sul campo. Gli intervistatori realizzeranno una campagna informativa rivolta alle persone senza dimora su come accedere alle misure di supporto disponibili, oltre a distribuire dispositivi di protezione personale e dare indicazioni utili a contrastare il contagio da Covid-19

News & Aggiornamenti