Seleziona Pagina

INCLUDO

E’ partito ad aprile il progetto nazionale INCLUDO

Il Soggetto Responsabile è il Centro Studi – Opera Don Calabriala fio.PSD e CIOFS sono i partner

L’obiettivo generale del progetto, che coinvolgerà tutte le regioni italiane, è legato all’acquisizione del sapere (e del saper fare) digitale da parte di persone senza dimora, come strumento di cambiamento e miglioramento della qualità di vita, attraverso formazione e percorsi di accompagnamento individuale

Il target è costituito da 290 fra donne e uomini ai margini del mercato del lavoro – disoccupate/i e inattive/i – di età compresa tra i 34 e i 50 anni, senza dimora e presi in carico dai servizi di accoglienza e di Housing First da Enti Pubblici e/o del Terzo Settore

Le azioni mireranno non solo all’occupabilità, ma anche alla realizzazione personale e all’inserimento sociale

Un progetto selezionato e sostenuto dal Fondo per la Repubblica Digitale Impresa sociale. La partecipazione è gratuita”

Descrizione dell’offerta formativa del progetto

1 – 30 cicli di formazione ripartiti nelle 20 Regioni,
ciascuno articolato su 3 percorsi (alfabetizzazione, reskilling e upskilling), per 165 ore complessive a ciclo. Previsto un Docente e un tutor per ciascun Ciclo.
I percorsi si svolgeranno in presenza, presso aule e laboratori informatici attrezzati.

2 – 30 cicli di accompagnamento orientativo (per 80 ore complessive per ogni ciclo con due tutor contemporaneamente), tre sessioni:

  • A) consolidamento delle autonomie
  • B) inserimento lavorativo
  • C) skills balance

gestite da life coach, operatori dei servizi di accoglienza, esperti di politiche attive, le sessioni si svolgeranno in presenza, tramite corsi e/o incontri in piccoli gruppi.

Descrizione dettagliata

30 CICLI DI FORMAZIONE

La struttura Formativa prevederà 30 cicli di formazione suddivisi nelle regioni, per un totale di 165 ore per ciclo.

Ogni ciclo formativo di 165 ore è articolato su 3 percorsi
I tre percorsi sono suddivisi in questi obiettivi:

  • A. Percorso di alfabetizzazione digitale (60 ore) fornirà competenze per una figura autonoma nella gestione di una postazione personale, nel reperimento di informazioni essenziali, nello svolgimento di compiti semplici,
  • B. Percorso di reskilling digitale (60 ore) fornirà competenze per una figura autonoma nell’esecuzione di compiti operativi, nella risoluzione di problemi semplici, nell’interazione con altri sulla base di strumenti tecnologici,
  • C. Percorso di upskilling digitale (45 ore) fornirà competenze per una figura autonoma nella pianificazione e programmazione, nel coordinamento di micro-team tramite strumenti digitali, nella rielaborazione di contenuti e risoluzione di problemi medio-complessi,

I 3 Percorsi svilupperanno Specifici Contenuti Formativi, con dettaglio per ciascun Modulo

  • A. Alfabetizzazione Digitale
    Il corso intercetta le competenze digitali di una figura autonoma nella gestione di una postazione personale, nel reperimento di informazioni essenziali, nello svolgimento di compiti semplici.
    1. UTILIZZO DEL COMPUTER (8 ore)
    Avviare e spegnere un computer; Gestire il desktop con icone e finestre; Organizzare in modo efficiente file e cartelle; Comprendere i concetti di archiviazione e memoria; Saper gestire unità periferiche semplici; Saper connettersi a una rete; Saper proteggere dati e dispositivi
    2. NAVIGAZIONE IN RETE (10 ore)
    Utilizzare correttamente i web browser; Ricercare efficacemente le informazioni online; Valutare e riconoscere i contenuti reperiti sul web; Applicare i principi di sicurezza online
    3. POSTA ELETTRONICA: CORSO BASE (10 ore)
    Inviare e ricevere messaggi; Utilizzare le funzioni di risposta e inoltro; Allegare file; Gestire le cartelle pre-impostate; Gestire i contatti; PEC
    4. EDITOR DI TESTO: CORSO BASE (10 ore)
    Visualizzare un documento; Utilizzare le principali funzioni di editing; Formattare e stampare un documento
    5. FOGLI DI CALCOLO: CORSO BASE (10 ore)
    Implementare i dati; Riconoscere il formato dei dati; Impostare e utilizzare formule e funzioni di base; Gestire i fogli di lavoro
    6. IDENTITA’ DIGITALE (12 ore)
    Identità digitale; Utilizzo SPID; Carta Nazionale dei Servizi (CNS); Carta di Identità elettronica (CIE); INAD Indice Nazionale dei Domicili Digitali; Residenza Digitale
  • B. Reskilling Digitale
    Il corso intercetta le competenze digitali di una figura autonoma nell’esecuzione di compiti operativi, nella risoluzione di problemi semplici, nell’interazione con altri sulla base di strumenti tecnologici.
    1. STRUMENTI ONLINE PER LA RICERCA DEL LAVORO (8 ore)
    Elaborare e gestire un curriculum vitae tramite Europass; Creare account su sistemi di ricerca di lavoro; Curare la propria identità digitale; Conoscere e comprendere i portali lavoro e le chiavi di ricerca online.
    2. PRESENTAZIONI PROFESSIONALI (12 ore)
    Impostare presentazioni progettate tramite slide; Aggiungere e modificare testi e oggetti grafici; Personalizzare un modello di presentazione; Aggiungere effetti e integrare audio-video.
    3. POSTA ELETTRONICA: CORSO AVANZATO (8 ore)
    Creazione di cartelle di posta personalizzate; Definire regole di ricezione e invio messaggi; Creare liste di distribuzione; Effettuare backup e condivisioni di cartelle; Scrivere mail efficaci secondo la netiquette
    4. EDITOR DI TESTO: CORSO AVANZATO (16 ore)
    Effettuare la formattazione avanzata; Utilizzare stili e modelli; Abilitare la stampa unione; Gestire sommario, indici e tabelle; Proteggere i documenti
    5. FOGLI DI CALCOLO: CORSO INTERMEDIO (16 ore)
    Inserire funzioni nidificate; Rappresentare graficamente i dati; Utilizzare filtri avanzati; Convalidare i dati; Collegare fogli di lavoro e documenti
  • C. Upskilling Digitale
    Il corso intercetta le competenze digitali di una figura autonoma nella pianificazione e programmazione, nel coordinamento di micro-team tramite strumenti digitali, nella rielaborazione di contenuti e risoluzione di problemi medio-complessi.
    1. SISTEMI CLOUD E SOFTWARE GESTIONALI (16 ore)
    Conoscere i principi e le regole dello storage online; Gestire dati in cloud; Archiviare documenti in aree condivise; Pianificare progetti di lavoro collaborativo; Utilizzare software gestionali per la gestione di progetti e persone; Impostare e assegnare attività e scadenze; Organizzare meeting di lavoro.
    2. COMUNICAZIONE COMMERCIALE ONLINE (13 ore)
    Progettare piani editoriali semplici; Apprendere le tecniche di creazione di contenuti per il web; Utilizzare funzioni promozionali online; Applicare i termini dei diritti d’utilizzo e del copyright online
    3. FOGLI DI CALCOLO: CORSO AVANZATO (16 ore)
    Importare ed esportare dati; Utilizzare le strutture e gli elenchi dati; Inserire funzioni complesse; Gestire tabelle e grafici pivot; Gestire analisi di simulazione e macro.

Per tutti i corsi sono previsti:
– Autovalutazione in ingresso
– Certificazione delle competenze in uscita

Quindi dopo la formazione alla digitalizzazione di 165 ore sono previste le azioni di accompagnamento orientativo.

30 CICLI DI ACCOMPAGNAMENTO ORIENTATIVO

(per 80 ore complessive per ogni ciclo con due tutor contemporaneamente), tre sessioni:

  • A. consolidamento delle autonomie
  • B. inserimento lavorativo
  • C. skills balance.

Questa sessione di accompagnamento finale è di mentoring di sviluppo individuale con cui focalizzare, in base alle attitudini emerse durante la formazione e i trend dell’evoluzione digitale, su quali siano abilità e conoscenze chiave per il proprio sviluppo professionale. Si svolgerà tramite incontri individuali e sessioni formative di lifeskills (problem solving, leadership, capacità organizzativa, intelligenza sociale) per un totale di 80 ore.

Gli obiettivi di questo ciclo saranno contribuiscono a sostenere la fiducia e la capacità relazionale di beneficiari, che renderanno possibile i progetti individuali di autonomia. Il lavoro sulla fiducia nelle proprie capacità, nella possibilità del cambiamento, sull’intelligenza emotiva, contribuiranno al successo complessivo e al raggiungimento degli obiettivi progettuali.
All’interno della didattica e delle attività di supporto individuale, si intende coniugare l’apprendimento delle digital skills con quello delle life skills di nuova concezione, indirizzate al potenziare la propria consapevolezza e la propria identità.

Pertanto verranno sviluppati questi contenuti:
1. ALFABETIZZAZIONE DIGITALE
– Autonomia intraprendente (Adottare strategie e pratiche di self-learning);
– Disposizione all’apprendimento permanente (Riconoscere e discernere le informazioni);
– Abitudine al feedback (Coinvolgere correttamente l’”altro” nel proprio eco-sistema digitale);
2. RESKILLING DIGITALE
– Orientamento agli obbiettivi (Integrare l’uso degli strumenti digitali in funzione di obbiettivi realizzativi);
– Comunicazione di sé (Costruire identità virtuali aderenti alla realtà, trasparenti e comunicative);
– Teamworking (Creare connessioni umane per un apprendimento sociale e peer-topeer);
3. UPSKILLING DIGITALE
– Problem solving (Analizzare e riconoscere errori di impostazione negli strumenti digitali);
– Leadership e capacità organizzativa (Progettare ambienti cloud di collaborazione);
– Intelligenza sociale (Favorire connessioni e sinergie in ambienti collaborativi).

METODOLOGIE utilizzate come approccio globale alla persona.
Tenendo conto del tipo di beneficiari a cui è rivolto il progetto, costituito da persone senza dimora, dei loro livelli di competenza digitale e dalla loro situazione sociale-occupazionale abbiamo dato la priorità ad una didattica di tipo esperienziale, basata su un approccio problembased.
La formazione sarà gestita da docenti che utilizzeranno metodiche attive, con l’obiettivo di insegnare ai beneficiari come verificare, dubitare e mettere in discussione le fonti di informazione, in modo da offrir loro gli strumenti mentali necessari per far fronte alla complessità degli strumenti e delle tecnologie trattati. Il docente assume il ruolo di facilitatore, supportando a orientare le loro azioni, finalizzando l’intervento finalizzato alla co-costruzione del loro sapere, impostando metodiche di peer education cooperando e ricevendo continui feedback che corroborano la consapevolezza dei loro punti di forza e/o di debolezza in prospettiva di un’autovalutazione realistica. La personalizzazione del lavoro apprenditivo farà sì che i beneficiari possano esprimere al meglio le loro capacità e attitudini, sviluppare competenze, applicare conoscenze e apprendere così in modo significativo, acquisendo autonomia e responsabilità. A questo genere di approccio (che non escluderà comunque sessioni “tradizionali” e frontali), saranno associati altri metodologie:
– Micro-learning: La didattica avrà come unità base quella della pillola formativa di durata breve, per facilitare e sostenere l’apprendimento anche per persone a basso livello di scolarizzazione.
– Spazi reali e virtuali: Le lezioni saranno attivate in presenza all’interno di spazi ad hoc (aule tradizionali, laboratori informatici o aule multifunzione), con la possibilità di attivare empowerment in modalità asincrona per sostenere l’apprendimento laddove necessario.
– Tutoring: Ogni persona sarà seguita, oltre che a livello di “classe, anche individualmente.
– Approccio life-long: Ogni azione sarà mirata alla formazione metodologica dei soggetti coinvolti per favorire in loro l’abitudine all’apprendimento personale e l’aggiornamento permanente.
– Design-thinking: Verrà attivato un percorso di design thinking propedeutico al monitoraggio delle azioni e alla loro ri-progettazione nei cicli successivi al primo.
– Life-skills: Si intende coniugare l’apprendimento delle digital skills con quello di life skills, indirizzate a un individuo autocosciente della propria identità complessa, ma al contempo concepito come nodo di una rete sociale di fatta di punti precisi in collaborazione permanente.

 

Contattaci/candidati

5 + 8 =

Il progetto è stato selezionato e sostenuto dal Fondo per la Repubblica Digitale – Impresa sociale.

Il Fondo per la Repubblica Digitale è nato da una partnership tra pubblico e privato sociale (Governo e Associazione di Fondazioni e di Casse di risparmio – Acri) e, in via sperimentale per gli anni 2022-2026, stanzia un totale di circa 350 milioni di euro. È alimentato da versamenti effettuati dalle Fondazioni di origine bancaria.

L’obiettivo è accrescere le competenze digitali e sviluppare la transizione digitale del Paese.

Per attuare i programmi del Fondo – che si muove nell’ambito degli obiettivi di digitalizzazione previsti dal PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) e dall’FNC (Fondo Nazionale Complementare) – a maggio 2022 è nato il Fondo per la Repubblica Digitale – Impresa sociale, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata da Acri.

Per maggiori informazioni www.fondorepubblicadigitale.it.

News & Aggiornamenti

Avvio del progetto Includo

Il 2 aprile si sono avviate le prime attività del progetto Includo, selezionato e sostenuto dal Fondo per la Repubblica Digitale Impresa sociale, gestito dal capofila e socio Centro Studi Opera Don Calabria insieme a Ciofs e fio.PSD A partire dalla fase di...

leggi tutto

Materiali fio.PSD

Osservatorio fio.PSD

Morti senza dimora

HFI – La community Housing First

Housing First

Infografiche 2022

Glossario senza dimora

Storie di vite

storie senza dimora

Biblioteca fio.PSD

Le 7 sfide al 2030