Il Thematic Cluster di FEANTSA sulla migrazione si è aperto con la tavola rotonda organizzata presso il Parlamento Europeo sul tema dell’accesso ai servizi per Senza Dimora dei migranti irregolari. L’obbiettivo principale dell’evento era mettere l’accento sulle crescenti pressioni che molte autorità pubbliche di diversi paesi stanno facendo sui servizi per PSD rivolti ai migranti irregolari o sprovvisti di residenza

Durante l’evento sono stati presentati tre studi relativi alla situazione francese, inglese e danese

In Francia, come riportato da Laura Slimani, policy officer della Federation des acteurs de la Solidarietè,il Governo francese ha annunciato l’introduzione di un meccanismo che permette a squadre mobili della polizia di entrare nei centri di accoglienza per PSD per controllare lo stato amministrativo dei migranti, e procedere con la detenzione in Centri di identificazione o l’espulsione nel caso si riscontri l’assenza di titolarità di soggiorno o residenza. (Circolar del 12/12/2017, INTK1721274J)

In Danimarca, come testimoniato da Maj Kastanje dell’Ong Kirkens Korshaer, alle organizzazioni non governative operanti nel settore dell’homelessness è stato richiesto di rispettare l’obbligo di escludere i migranti senza documenti o residenza dall’erogazione di qualsiasi bene o servizio, inclusi quelli di primissima necessità

Nel Regno Unito , invece, le Autorità hanno fatto pressioni alle ONG che lavorano nel settore per spingerle a collaborare nell’identificazione dei Senza dimora di nazionalità straniera, al fine di procedere con programmi di rimpatrio e/o detenzione in Centri per migranti irregolari

Vista la gravità della situazione presente in molti paesi Europei, FEANSTA ha sottoscritto con PICUM, Caritas Europa , Eurodiaconia, EASPD, Medicins du Monde e Federation des acteurs de la Solidarietè una lettera di denuncia della situazione alla DG Migration e DG Employment della Commissione Europea. Ha inoltre deciso che la priorità per il workplan 2018 del Cluster Migration sarà la raccolta di dati e informazioni riguardo l’impatto dell’immigrazione irregolare sui servizi per Persone senza Dimora. L’ obiettivo, è raccogliere dati, informazioni e pratiche utili alla stesura di raccomandazioni sul contrasto all’homelessness dei migranti irregolari.

I partecipanti al Cluster sono:

Donatella De Vito, Fiopsd, Italia;
Laura Slimani, Federation Acteurs de la Solidarietè, Francia
Wayne Stanley, Focus Ireland, Irlanda
Maj Kastanje, Kirkens korshaer, Danimarca
Sally Daghlian, Praxis, UK
Daniel Ibarz, Bayt-al-thaqafa, Spagna
Fabrizio Vittoria, Stadt Missionen, Svezia

 

LETTERA DI DENUNCIA alla DG Migration e DG Employment della Commissione Europea