Reddito di solidarietà (RES) in Emilia-Romagna

Reddito di solidarietà (RES) in Emilia-Romagna

E’ stato recentemente sottoscritto dalla Regione Emilia-Romagna, ANCI, Forum del Terzo settore, Caritas Emilia-Romagna, Fondazione Banco Alimentare Emilia-Romagna , fio.PSD e OO.SS il Protocollo per l’attuazione del Reddito di solidarietà (RES) e delle misure a contrasto di povertà ed esclusione sociale in Emilia-Romagna

Il Protocollo ha l’obiettivo di valorizzare e mettere in rete l’insieme delle risorse delle comunità locali, per qualificare e rafforzare il sistema degli interventi a contrasto della povertà in Emilia-Romagna

La programmazione dei Piani di Zona porterà all’attuazione a livello locale degli obiettivi e la declinazione delle specifiche azioni, nell’ambito di una cornice regionale

Un possibile ambito di applicazione sarà sicuramento quello relativo al recupero e distribuzione dei beni alimentari a fini di solidarietà sociale con un’importante novità relativa alla gestione degli aiuti alimentari destinati agli indigenti finanziati da fondi UE (FEAD), che coinvolge direttamente anche i comuni

Le recenti istruzioni operative emanate da Agea per l’adesione, da parte degli enti accreditati, al programma di distribuzione degli aiuti alimentari per indigenti (FEAD) evidenziano il ruolo dei Comuni nell’individuazione delle persone e dei nuclei beneficiari

Le disposizioni hanno l’obiettivo di mettere a sistema gli interventi di distribuzione alimentare con quelli gestiti dai servizi sociali dei comuni a favore delle persone in condizione di bisogno, al fine di ottimizzare l’impiego delle risorse e garantire un corretto accesso agli aiuti finanziati con fondi UE

PROTOCOLLO

Download (PDF, 1.34MB)

ISTRUZIONI OPERATIVE

Download (PDF, 928KB)

 

Tags: , , , , , ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑

Share This
4/11pb1UQEZEub2makWJNamtc1d4VhV-o6joLHz1m-cZE