ETHOS

Classificazione Europea sulla grave esclusione abitativa e la condizione di persona senza dimora

 

FEANTSA ha sviluppato ETHOS, una Classificazione europea dei Senza Dimora e dell’esclusione abitativa. come mezzo per migliorare la comprensione e la misurazione del fenomeno Homelessness in Europa e per fornire un “linguaggio” comune

Questa tipologia è stata lanciata nel 2005 ed è utilizzata per scopi diversi: come struttura per il dibattito, per scopi di raccolta dati, di sviluppo di policy, di monitoraggio e nei media

Ethos è stato alla base delle due Indagini sui Senza Dimora condotte da fio.PSD con il Ministero del Lavoro, Istat e Caritas Italiana nel 2007-2012 e ripetuta nel 2013-2014

Nel 2017, la versione inglese di ETHOS e ETHOS Light sono stati riprogettati per riflettere la nuova identità visiva di FEANTSA. Mentre la prima rimane un quadro completo per esperti e accademici, la versione Light è intesa come una definizione armonizzata di Senza Dimora a fini statistici

I Senza Dimora sono percepiti e affrontati in modo diverso a seconda del paese. ETHOS è stato sviluppato attraverso una revisione delle definizioni esistenti di Senza Dimora e le realtà dei Senza Dimora che i fornitori di servizi devono affrontare quotidianamente. Le categorie cercano quindi di coprire tutte le situazioni di vita che rappresentano forme di Homelessness in tutta Europa:

  • senza tetto (senza riparo di alcun genere, dormendo in modo approssimativo)
  • senza casa (con un posto dove dormire ma temporaneamente nelle istituzioni o nei rifugi)
  • sistemazioni insicure (minacciati di grave esclusione a causa di tenute insicure, sfratti, violenza domestica)
  • sistemazioni inadeguate (in roulotte su campeggi illegali, in alloggi inadeguati, in sovraffollamento estremo)

ETHOS Italiano

ETHOS 2017 Inglese

ETHOS 2017 (Light)